Tanca De Su Scusorgiu significa il nascondiglio del tesoro. Il tesoro del presente si chiamano privacy e tranquillità!

-
Prenota on line

Cardedu - Storia e Attrazioni della Zona

Cardedu è una piccola cittadina dell’Ogliastra, situata vicino alla costa orientale della Sardegna, che ha visto la nascita dei primi agglomerati urbani dopo la metà degli anni ’50, per costituirsi come Comune a se nell’anno 1984, diventando il più giovane di tutta l’area ogliastrina. Distante pochi minuti da alcuni dei litorali più belli dell’isola, caratterizzati da un misto di sabbia e rocce, il Comune di Cardedu deve con tutta probabilità il suo nome al cardo, pianta di cui tutta la zona era ricca, prima della nascita dell’insediamento urbano.

Cardedu è una piccola cittadina dell’Ogliastra, situata vicino alla costa orientale della Sardegna, che ha visto la nascita dei primi agglomerati urbani dopo la metà degli anni ’50, per costituirsi come Comune a se nell’anno 1984, diventando il più giovane di tutta l’area ogliastrina. Distante pochi minuti da alcuni dei litorali più belli dell’isola, caratterizzati da un misto di sabbia e rocce, il Comune di Cardedu deve con tutta probabilità il suo nome al cardo, pianta di cui tutta la zona era ricca, prima della nascita dell’insediamento urbano.

Cardedu, che oggi vanta più di 1700 abitanti, deve la sua nascita ad una calamità naturale, e più precisamente all’alluvione che colpì pesantemente la Sardegna nel 1951, quando gli abitanti della vicina Gairo furono costretti a lasciare le proprie abitazioni, trasferendosi nella piana, per poi dare vita nel 1966 al Borgo di Cardedu, posto a circa 40 metri sopra il livello del mare, che negli anni si è ampliato sempre di più, divenendo prima una frazione della stessa Gairo, per poi raggiungere lo status di comune autonomo.

Il territorio di Cardedu si estende per circa 2000 ettari, caratterizzati dalla presenza della classica vegetazione di stampo mediterraneo, una zona naturalistica sormontata dal Monte Ferru, che si erge fino a 875 metri sopra il livello del mare. Il monte, dall’aspetto selvaggio ed incontaminato, si staglia sul litorale, formato da piccole insenature, spiagge, zone rocciose e piccole calette, un paesaggio assolutamente vario ed incantevole, a fare da cornice al mare cristallino tipico della Sardegna, inoltre per via del vento di scirocco che sferza spesso la zona, le spiagge di Cardedu sono uno dei posti preferiti dai surfisti, che possono sfruttarlo per poter cavalcare le onde a piacimento.

Durante l’estate la maggior parte dei residence a Cardedu si riempie di turisti, con la spiaggia della Marina di Cardedu che risulta essere una delle più frequentate di tutta la zona, un arenile che si raggiunge facilmente dalla statale panoramica, appena più avanti di Bari Sardo, ed oltre che per i surfisti è la zona ideale per chi ama le escursioni subacquee, grazie ai suoi fondali molto profondi.

Nella stagione estiva tutta Cardedu si anima di vita e turismo grazie anche alle varie manifestazioni e sagre della zona, come l’appuntamento annuale con “Insieme a Cardedu”, che ogni stagione allieta i turisti per circa un mese con spettacoli di teatro, danza e musica in piazza. Oltretutto in tutta la zona di Cardedu sono presenti diversi siti molto interessanti a livello archeologico, come il Nuraghe de Is Follas, oppure come Il Pozzo Sacro che prende il nome di Su Presoni, questo perché si narra che nei secoli andati fosse usato come una prigione.

Naturalmente Cardedu non è solo spiagge, mare ed archeologia, infatti la zona è rinomata per la produzione locale di vino e formaggi, con l’agricoltura che rappresenta ancora oggi uno dei settori più importanti per lo sviluppo cittadino, una città a misura d’uomo che sa trasformarsi in un’attrattiva turistica unica all’occorrenza, motivo per cui gli hotel a Cardedu son sempre molto richiesti.

Inoltre Cardedu si integra perfettamente con tutte le altre bellezze presenti in Ogliastra, a partire dalla vicina Gairo, con il suo Monumento Naturale Perda ‘e Liana, un monte di natura calcarea che separa la regione dal massiccio del Gennargentu. A Baunei si trovano diverse attrattive, come ad esempio gli Olivastri di Santa Maria Navarrese, unanimemente ritenuti tra i più longevi del vecchio continente, la Voragine del Golgo o Su Sterru, come viene di solito chiamato, una voragine posta a 400 metri sul livello del mare, il cui fondo di trova circa 300 metri più sotto.

La prima attrattiva delle vicina Baunei è però la Pedra Longa o Agugliastra, come veniva definita dai naviganti, una montagna di origine calcarea dal cui nome, con tutta probabilità, deriva quello della regione ogliastrina, senza dimenticare la spiaggia di Cala Goloritzè, famosa per essere stata generata da una frana, e per la presenza di un pinnacolo di roccia di ben 143 metri di altezza.

Sempre rimanendo nelle vicinanze di Cardedu, La Scala di San Giorgio di Osini è di un’imponente bellezza, una gola che fa da collegamento tra due valli, mentre spostandosi verso ovest si possono ammirare le grotte e le cascate di Ulassai, che anche durante l’inverno offrono uno spettacolo unico per la vista, con la città che risulta essere capofila nel cosiddetto Parco dei Tacchi, un progetto per la tutela e la valorizzazione del territorio e delle risorse dell’Ogliastra.

Le vicine città di Lanusei e Tortolì sono riconosciute come i due capoluoghi della provincia dell’Ogliastra, con la prima famosa per le sue fontane, e per essere la sede della diocesi ogliastrina, mentre la seconda presenta alcune delle chiese più importanti dell’intera provincia, ed è famosa per la bellezza delle sue spiagge, con il piazzale degli Scogli Rossi come punta di diamante.

Cardedu e tutta l’Ogliastra si prestano a soddisfare le esigenze di qualunque turista, che tra mare, archeologia, natura e tradizioni ha solo l’imbarazzo della scelta.

Venuta voglia di una vacanza? Prenota un hotel a Cardedu per goderti una vacanza in completo Relax!