Tanca De Su Scusorgiu significa il nascondiglio del tesoro. Il tesoro del presente si chiamano privacy e tranquillità!

-
Prenota on line

I migliori luoghi culturali da visitare in Ogliastra

Organizzare una vacanza in Ogliastra non significa solamente vedere alcune delle più belle località balneari della Sardegna, ma anche avere la possibilità di visitare i luoghi culturali che caratterizzano tutta la zona, a partire dallo splendido villaggio nuragico “Or Murales”, ubicato nel Comune di Urzulei, posto a circa ottocento metri sopra il livello del mare, e raggiungibile tramite un sentiero che parte direttamente dall’Orientale Sarda.

Se ci si sposta invece nel Comune di Villagrande Strisaili troviamo i complessi archeologici di “S’Arcu ‘es Forros”, incastonato nella catena montuosa del Gennargentu e risalente all’epoca nuragica, caratterizzato dalla presenza di una grande quantità di reperti che testimoniano la complessità del sistema di vita nuragico, e di “Sa Carcaredda”, posizionato al confine con la Barbagia, comprendente un edificio che veniva utilizzato per il culto religioso e ben quattro tombe dei giganti.

Nella zona di Ilbono, a poca distanza dalle strutture ricettive di Cardedu, si trova l’area archeologica di Scerì, che presenta diverse costruzioni antiche di sicuro interesse, come la torre del nuraghe omonimo, dalla quale è possibile ammirare una splendida porzione del paesaggio dell’Ogliastra, a partire dalle montagne fino ad arrivare al mare. Nel vicino Comune di Osini si trova il complesso nuragico di Serbissi posto a circa mille metri su livello del mare proprio nell’altopiano del Taccu, caratterizzato dalla presenza al suo interno di una splendida grotta naturale, che nell’antichità potrebbe essere stata usata per conservare il cibo.

Molto interessante da visitare durante le vacanze in Ogliastra il parco archeologico del Bosco Seleni, un complesso di origine nuragica posizionato nei pressi della zona abitata di Lanusei, che presenta al suo interno una grande concentrazione di strutture dedicate alla difesa del territorio ed alla celebrazione dei morti, immerso in un contesto di rara bellezza, tra piante di lecci e roveri che offrono protezione con i loro lunghi rami.

Nelle vicinanze della spiaggia di Orrì, una delle località balneari più rinomate dell’Ogliastra, posizionata a poca distanza dalla cittadina di Tortolì, si può visitare l’area archeologica di “S’Ortali ‘e su Monti”, caratterizzata da una domus de janas, probabilmente appartenuta ad una necropoli, da alcuni menhir posizionati nei pressi di una tomba dei giganti, e da un circolo megalitico, i cui resti fanno pensare che la zona fosse abitata durante l’Età del Rame.

Per una visita nei migliori luoghi culturali dell’Ogliastra puoi prenotare una vacanza presso il nostro Hotel Tanca a Cardedu.