Tanca De Su Scusorgiu significa il nascondiglio del tesoro. Il tesoro del presente si chiamano privacy e tranquillità!

-
Prenota on line

Le bianche spiagge di Tortolì

In Ogliastra si trovano alcune delle spiagge più belle della Sardegna, arenili dalla caratteristica sabbia bianca mista a ciottoli della zona medio orientale dell’isola, che si alternano alla presenza di splendide calette, la cui vista è in grado di mozzare letteralmente il fiato. Alcune delle spiagge più belle e candide si trovano nel territorio di Tortolì, uno dei due capoluoghi della provincia ogliastrina, distante una quindicina di chilometri da Cardedu e dalla spiagge della Marina, e raggiungibile facilmente in poco meno di mezzora di macchina.

La città di Tortolì è un agglomerato urbano di poco più di 11000 abitanti, che grazie alla presenza del porto di Arbatax e del piccolo aeroporto è raggiungibile sia dalle zone della penisola che da tutto il continente europeo. Il suo territorio è caratterizzato dalla presenza di una pianura estesa e molto fertile, da zone montagnose che vantano la presenza del caratteristico porfido rosso, e da splendidi arenili di sabbia bianca finissima, che si specchiano nel mare cristallino tipico delle coste sarde.

Una delle spiagge più famose del territorio di Tortolì, più precisamente una delle preferite dai vacanzieri, è sicuramente la spiaggia del Lido di Orrì, con un litorale che si estende in lunghezza per più di quindici chilometri, con un mix di insenature e piccole spiagge che danno accesso ad un mare dal fondale basso e sabbioso. Una delle caratteristiche del Lido di Orrì, oltre la sabbia di un bianco quasi candido, è la presenza di diversi scogli affioranti, che si trovano sia sulla spiaggia che in mare, degli splendidi artefatti di roccia di colore scuro, levigati negli anni dall’erosione dell’aria e dell’acqua.

Un altro litorale molto frequentato dai turisti che decidono di passare le vacanze in Ogliastra è la spiaggia della Baia di Cea, il cui confine è delimitato da una serie di scogli che prende il nome di Punta Niedda. La grande caratteristica della spiaggia di Cea a Tortolì è la presenza a poca distanza dal bagnasciuga dei Faraglioni Rossi, conosciuti anche con il nome di “Is Scoglius Arribius”, meta preferita di chi ama fare tuffi in mare dalle scogliere, mentre poco distante una piccola caletta offre la possibilità di approdo alle piccole navi da diporto.

Adiacente al Lido di Orrì si trova la spiaggia di San Gemiliano, con la sua caratteristica sabbia dal colore ecrù, sormontata a nord da una torre di origine saracena, che da il nome a tutta la baia. La sua perfetta continuazione è rappresentata dalla spiaggia di Basaùra, chiamata anche “spiaggia dell’aeroporto”, essendo praticamente adiacente allo scalo di Tortolì, circa due chilometri di sabbia color oro, che si affaccia su di un mare limpido e trasparente caratterizzato da un fondale abbastanza alto fin dai primi metri.

Per visitare le bianche spiagge del territorio di Tortoli prenota una vacanza presso il nostro Hotel Residence a Cardedu.