Tanca De Su Scusorgiu significa il nascondiglio del tesoro. Il tesoro del presente si chiamano privacy e tranquillità!

-
Prenota on line

I Tacchi dell'Ogliastra

L'Ogliastra è una zona intensissima nel cuore della Sardegna, una meta che è in grado di soddisfare tutti, gli amanti del mare grazie alle sue splendide spiagge, come quelle del litorale della marina di Cardedu, gli amanti della cultura, per via della presenza di diversi luoghi culturali di grande interesse, e gli amanti della natura, per i quali, tra le varie mete a disposizione di chi ha scelto di passare in questa regione le proprie vacanze, i Tacchi dell'Ogliastra rappresentano un luogo di grande suggestione, grazie alla varietà di contenuti naturali che rendono quest'area piena di fascino.

I Tacchi dell'Ogliastra sono monti calcareo-dolomitici che devono il nome alla loro particolare conformazione, simile appunto al tacco di una scarpa, il più famoso dei quali è il Perda 'e Liana nel territorio di Gairo, non lontano da Cardedu, seguito dal Tacco di Monte Tisiddu, il Monte Lumburau, il Tacco Arba di Ussassai, il Taccu Anguil'e Ferru, Monte Arquerì e Punta Corongiu a Jerzu. Tra questi monti si ritagliano il loro spazio luoghi di straordinaria bellezza come il passo di San Giorgio dalle parti di Osini o le grotte di Su Marmuri, esponenti massime delle bellezze naturalistiche di Ulassai.

Nell'area dei Tacchi ogliastini, tra le zone selvagge, trovano il loro habitat esclusivo molte specie animali e vegetali. La fauna vede una nutrita presenza di animali selvatici quali cinghiali, lepri e conigli, oltre ad uccelli come il corvo imperiale, la colombaccia, il tordo e la pernice, mentre la flora è rappresentata da una vastissima presenza di macchia mediterranea che si dirada sempre più man mano che ci si avvicina alla vetta del tacco.

Per la tutela di questo importante patrimonio naturalistico da qualche anno si è avviato un progetto denominato “Parco dei Tacchi” che vede tra i capofila della promozione i paesi limitrofi alla zona di Seui, Perdasdefogu, Jerzu, Ulassai, Osini, Loceri e Tertenia. Una tutela mirata anche al mantenimento delle antiche attività agropastorali come l'allevamento, l'artigianato e la viticoltura, di cui uno dei massimi esponenti è il celebre Cannonau di Jerzu.

Inoltre nell'area dei Tacchi si possono visitare numerosi insediamenti nuragici, tra i quali Serbissi, Urceni, Sanu, Mela, Is Cocorronis, Su Samuccu e Pranu. Questi insediamenti sono collegati tramite dei sentieri di facile percorrenza che offrono una visione panoramica dei nuraghi e dei paesaggi esclusivi di questa regione. Da sentieri relativamente brevi della lunghezza di 2 km, si arriva a percorsi di anche 17 km che richiedono una media di 6-7 ore di percorrenza.

Per visitare i Tacchi dell'Ogliastra e vivere una vacanza diversa dal solito puoi prenotare un soggiorno presso il nostro Hotel a Cardedu.