Tanca De Su Scusorgiu significa il nascondiglio del tesoro. Il tesoro del presente si chiamano privacy e tranquillità!

-
Prenota on line

Gli olivastri di Santa Maria Navarrese

Visitando la parte settentrionale dell'Ogliastra si raggiunge il Comune di Baunei, dove tra le località di interesse turistico spicca Santa Maria Navarrese, una frazione costiera di poco meno di 1500 abitanti, situata a circa 30 km a nord dalla zona di Cardedu nel centro dell'Ogliastra. Santa Maria Navarrese offre diverse attrazioni per i turisti, delle quali una delle più suggestive è la presenza di una ricca macchia mediterranea dove è possibile ammirare gli olivastri, molto presenti nella zona.

La caratteristica principale che rende questi olivastri particolarmente interessanti è l'anzianità degli alberi, tra i più antichi in tutta Europa, tra i quali spicca, in prossimità della chiesetta di Santa Maria di Navarra, un olivastro millenario con la sua chioma che raggiunge i 10 metri di altezza, sostenuta dal tronco che supera gli 8 metri di circonferenza. Nonostante l'età, l'albero è ancora in uno stato vegetativo buono, pur mostrando i segni del tempo tra malattie della pianta e incendi che hanno attraversato l'area nei secoli passati, in particolare negli anni 60 in cui l'albero fu vittima di un incendio doloso. La vegetazione in quest'area è favorita dalle condizioni climatiche particolarmente miti, riparata dai venti che hanno favorito lo sviluppo di un habitat caldo con diverse colture fruttifere, con la presenza, oltre degli olivastri, di altri alberi in età avanzata come carrubi e bagolari.

L'area, attualmente, è stata messa in protezione per via della sua importante rilevanza storica e naturalistica e la sua vicinanza alla zona costiera ne permette una facile visualizzazione, finendo quasi sempre negli album fotografici dei visitatori che hanno la possibilità di ammirare queste bellissime piante, rendendo in particolare l'olivastro millenario una delle piante più fotografate in tutta Italia.

Se gli olivastri sono una delle principali attrattive di Santa Maria Navarrese, la località offre ulteriori spunti di interesse con la presenza, nella stessa area degli olivastri, della sopraccitata chiesetta di Santa Maria di Navarra, il più antico monumento architettonico di tutto il comune di Baunei, della quale non si hanno datazioni certe sulla sua fondazione che viene basata sulla leggenda della sua costruzione nel 1052 da parte di Isabella, figlia del re di Navarra che approdò sulla costa dopo un naufragio. Nell'area della chiesetta sono presenti un antico pozzo e la Torre di Santa Maria Navarrese, risalente alla fine del diciottesimo secolo.

Inoltre, Santa Maria Navarrese ha un piccolo porto turistico dal quale partono piccole imbarcazioni che permettono di raggiungere le tutte le coste del litorale ogliastrino, e la sua posizione permette di accedere ai luoghi di interesse del comune di Baunei e, spostandosi verso sud di visitare i centri di Lotzorai, Tortolì e Bari Sardo fino a giungere nel giro di pochi chilometri a Cardedu.

Per visitare Santa Maria Navarrese e i suoi olivastri pluricentenari puoi contattarci per prenotare il tuo soggiorno presso il nostro Hotel Residence di Cardedu