Tanca De Su Scusorgiu significa il nascondiglio del tesoro. Il tesoro del presente si chiamano privacy e tranquillità!

-
Prenota on line

Arzana, patria dei centenari ai piedi del Gennargentu

L'Ogliastra offre una gran quantità di località da visitare durante le proprie vacanze, potendo alternare località marittime, in un tratto che dall'area di Cardedu sino alle spiagge di Tortolì offre un litorale dove le spiagge bianche e finissime si alternano a coste rocciose, ad un entroterra in cui la macchia mediterranea si estende dai piedi del Gennargentu sino ai confini con la provincia di Cagliari. Proprio ai piedi delle Gennargentu si trova Arzana, nei pressi del Monte Idolo, sul versante del massiccio sardo che si rivolge verso la zona sud-est dell'isola.

Arzana si trova ad un'altezza che varia tra i 600 e gli 800 metri sul livello del mare, presentando un clima mite durante la stagione estiva, per poi raggiungere temperature basse e rigide durante l'inverno, nel quale si verificano spesso nevicate oltre che numerose precipitazioni. L'area in cui è situato il comune permette di poter ammirare gran parte dell'Ogliastra, arrivando persino a scorgere l'area marittima di Tertenia, ultimo paese prima di raggiungere la provincia cagliaritana, godendo anche di una suggestiva panoramica del mare Tirreno, nel quale la regione ogliastrina si affaccia per tutto il suo litorale.

Uscendo dal centro abitato il panorama del comune di Arzana offre caratteristiche montuose, con la presenza diffusa di leccio e quercia da sughero, presenti nel massiccio del Gennargentu, che trova all'interno di questo comune la vetta più alta della Sardegna, Punta la Marmora, con i suoi 1834 metri di altezza. Inoltre, lungo il territorio si possono ammirare testimonianze risalenti all'età nuragica, come il villaggio di Ruinas, mentre il centro abitato è stato, dal medioevo in poi, un possedimento ambito da parte dei vari conquistatori dell'isola che si sono succeduti nei secoli.

Il centro abitato di Arzana è noto anche a livello nazionale per la longevità dei suoi abitanti, che spesso raggiungono e superano il traguardo dei 100 anni, portando il paese all'attenzione dell'Istituto di Genetica Molecolare, proprio per via dell'alta percentuale di centenari presenti nell'area dove la natura circonda il paese senza subire contaminazioni, con diversi corsi d'acqua che scendono dai monti formando cascate e piccoli laghi che in epoche passate venivano sfruttati per impianti termali, soprattutto nel periodo romano.

La natura presente nel comune si dimostra un habitat ideale per specie animali come mufloni, cervi e cinghiali, mentre la flora, oltre alla già citata macchia mediterranea, è completata dalla presenza di ginepri, ontani, lecci e alberi di tasso, che come gli abitanti, godono del clima favorevole con esemplari registrati tra i più vecchi di tutta l'Europa, nell'area del vicino bosco di Tedderieddu.

Oltre a rappresentare un'alternativa alle classiche località marittime durante il periodo estivo, Arzana è una valida meta anche nelle altre stagioni, soprattutto in autunno, durante la stagione dei funghi che in quest'area spuntano in gran numero offrendo diverse varietà. Proprio per mettere in risalto questo aspetto viene organizzata la sagra del Porcino d'Oro, che attira migliaia di visitatori, avvantaggiati dalla vicinanza del paese a località come Cardedu, Bari Sardo e Lanusei, oltre al fatto che il paese è raggiungibile col Trenino Verde in collegamento con Cagliari.

Per visitare Arzana e le sue bellezze naturalistiche, puoi prenotare il tuo soggiorno presso il nostro Hotel a Cardedu.