Tanca De Su Scusorgiu significa il nascondiglio del tesoro. Il tesoro del presente si chiamano privacy e tranquillità!

-
Prenota on line

Cosa vedere a Villagrande Strisaili, meta culturale dell'Alta Ogliastra

Visitando la parte settentrionale della regione ogliastrina, si ha l'opportunità di avvicinarsi a località che presentano le prime pendenze ai piedi del Massiccio del Gennargentu senza distaccarsi troppo dalla zona litorale, comunque relativamente vicina nel tratto di coste compreso tra i comuni di Tortolì, fino ad arrivare alle parti della Marina di Cardedu, nell'arco di poco più di trenta chilometri, sfruttando tutte le potenzialità del territorio dell'Ogliastra, caratteristico per la sua varietà di bellezze naturalistiche adatte ad ogni tipo di vacanza, dal relax in spiaggia al trekking in montagna, visitando i vari comuni presenti nel territorio, in grado di offrire la tipica ospitalità della Sardegna ai suoi visitatori.

Tra questi comuni si può visitare Villagrande Strisaili, situato nell'Alta Ogliastra e ricco di attrattive risalenti alle epoche passate, incluso, infatti, tra i principali luoghi culturali dell'Ogliastra, in un'area in cui la cultura è forte con la presenza dei musei nella vicina Lanusei, della cui Diocesi fa parte Villagrande Strisaili, comune che negli anni ha acquisito notorietà per la presenza di ben 32 ultracentenari nel suo abitato, detenendo la maggior concentrazione di ultracentenari in proporzione alle nascite tra i comuni di tutto il mondo.

Il comune è situato ad un'altezza di 750 metri sul livello del mare, su un pendio del monte Suana, circondato dai monti della catena del Gennargentu nella parte nord-ovest, mentre verso est è possibile ammirare una vista panoramica che si affaccia sul mar Tirreno nel Golfo di Arbatax. Il centro abitato sorge sul bacino del rio Sa Teula, che in questo punto si unisce ai suoi affluenti, con la presenza di questi corsi d'acqua che favorisce, nella natura circostante, la presenza di boschi di leccio e rovere, alternati a varietà di querce da sughero, ginepri, ontani e salici.

Villagrande Strisaili e la vasta area del suo comune custodiscono un ricco patrimonio culturale, con numerosi reperti risalenti all'epoca prenuragica e alla civiltà nuragica stessa. Sono, infatti, presenti cinque domus de janas, perfettamente conservate nel tempo, alle quali si aggiunge il menhir Sa Preda'e s'Orcu e i resti di una tomba megalitica sita nel bosco di Santa Barbara, uno dei più grandi all'interno del territorio. I villaggi nuragici disseminati lungo l'area del comune sono dieci, con 17 esemplari di nuraghe, il principale dei quali è il sito nuragico S'Arcu'e Forros, nel quale è presente un tempio a Megaron, con due templi a pozzo.

Villagrande Strisaili rappresenta l'area dell'Alta Ogliastra in cui si può ammirare un panorama di montagna senza distaccarsi troppo dalla zona marittima di Tortolì, Bari Sardo e Cardedu, potendo assaporare il ricco patrimonio culturale che la regione ogliastrina conserva nel suo entroterra ancora selvaggio e incontaminato.

Per visitare Villagrande Strisaili e le mete culturali dell'Alta Ogliastra, puoi contattarci e prenotare il tuo soggiorno presso il nostro Residence a Cardedu.