Tanca De Su Scusorgiu significa il nascondiglio del tesoro. Il tesoro del presente si chiamano privacy e tranquillità!

-
Prenota on line

I paesaggi naturalistici di Girasole

La strada litoranea orientale della Sardegna offre diverse opportunità per visitare i comuni ogliastrini che si affacciano sul mare, tracciando una linea che unisce le località marittime comprese tra Tertenia e Baunei, passando per Cardedu, Bari Sardo e Tortolì, garantendo, così, una splendida visuale panoramica delle coste ogliastrine, tra vaste spiagge di sabbia bianchissima, piccole calette e coste rocciose, accompagnate dalla presenza delle montagne sullo sfondo che si avvicina sempre di più man mano che si sale verso nord, in direzione del Massiccio del Gennargentu.

Lungo questa linea si trova il comune di Girasole, situato tra Tortolì e Lotzorai a ridosso della costa e dello stagno di Tortolì con un'altezza di soli 10 metri sul livello del mare, rappresentando una meta turistica di assoluto interesse, sfruttando anche la vicinanza del porto turistico di Arbatax. Inoltre, la sua posizione permette di raggiungere facilmente il Parco del Gennargentu, offrendo così la possibilità di raggiungere velocemente l'interno della regione ogliastrina, per poter ammirare la tipica vegetazione dell'entroterra sardo, oltre che la fauna localizzata in parte nel vicino stagno, che rappresenta l'habitat ideale per diverse specie di uccelli e piante palustri, favorendo l'attività di birdwatching nella sua area, molto apprezzata dagli amanti della natura.

Il centro abitato risale a tempi antichi e nei secoli è stato uno scalo per Fenici e Cartaginesi, fino a diventare un'area di approdo per le invasioni successive alla fine dell'impero romano, acquisendo un  ruolo importante nei periodi di dominazione pisana e aragonese, in cui la vicinanza del porto rese Girasole un paese fiorente nel centro della Sardegna, una condizione che si sta riverificando nei tempi attuali, con un notevole incremento demografico e diversi segnali di ripresa economica favoriti dalle attività locali, basate sull'agricoltura e sul turismo.

Visitando il centro abitato si possono ammirare la costruzioni antiche del comune, con la presenza della parrocchia di Nostra Signora di Monserrato risalente al XVI secolo, mentre nella zona campestre che circonda il comune sono presenti i ruderi della chiesa di Sant'Alessandro. Durante le festività per la patrona del paese tutti gli abitanti vengono coinvolti, tra riti sacri che prevedono la messa solenne e la processione e spettacolo folcloristici con balli, musica e sfilate con i costumi tradizionali, offrendo uno spettacolo suggestivo durante il quale si possono anche assaporare i prodotti tipici, come i culurgiones.

Girasole rappresenta la tipica ospitalità ogliastrina, offrendo la bellezza delle sue spiagge, accompagnata alla natura incontaminata che accompagna i visitatori verso le zone di montagna, senza allontanarsi dalle aree costiere, che nell'arco di poco più di venti chilometri abbracciano i comuni ogliastrini sino alla Marina di Cardedu.

Per visitare Girasole e i suoi paesaggi naturalistici puoi contattarci e prenotare il tuo soggiorno presso il nostro Hotel a Cardedu anche tramite il nostro sito.